L’atteggiamento durante la meditazione: alcuni problemi

drowning_3Parlavo giorni fa con un amico su un suo problema durante la meditazione di consapevolezza buddhista.
Durante la pratica gli accadeva di iniziare a porre attenzione al respiro, poi passava a una sensazione, ma il respiro diventava frammentato, la mente si agitava, osservava l’agitazione e si sentiva affogare. L’unica soluzione per sfuggire a questa sgradevole sensazione era seguire la mente che vuole tornare al respiro.
Gli ho detto che sembravano piccoli attacchi di ansia, ma l’amico ha detto che era certo non si trattasse di quello.
Chi meglio di lui può conoscere se stesso?
Quindi abbiamo ragionato su altri possibili cause e rivisto insieme la sua pratica meditativa ed è emerso che inizialmente si concentrava solo sul respiro, poi c’è stato un passaggio per provare a vedere cosa succedeva nella sua sfera emotiva, perché era curioso di assistere a un evento: il fatto che succedesse questa cosa.
Lui asseriva di non voler lasciare andare.
Quindi sembra ci fosse sia un eccesso di sforzo, che produce soltanto una controreazione alla meditazione, sia un eccesso di controllo.
Anche perché il mio amico notava che per sfuggire al senso di soffocamento, si attaccava fortemente al respiro, e funzionava.
Nella meditazione in genere è normale che ci sia una parte di noi stessi che trama contro noi stessi, è l‘egocentrismo compulsivo e uno dei sintomi è proprio un eccesso di controllo sugli eventi. L’amico inoltre era interessato a rintracciare le origini dei suoi stati emotivi, tuttavia dobbiamo dire che la meditazione non è una forma di psicoterapia, non è che si va alla ricerca delle origini delle emozioni, è più un aprirsi all’esperienza emotiva, ed è un qualcosa leggermente diverso che ha il suo peso sulla pratica.
Alla fine la mia (lunga) risposta (o tentativo di risposta) è stata:
La prima cosa è che devi essere sereno, perché quando siedi in meditazione sei già in un “luogo” sicuro.
Tu sta sul respiro e basta, senza sforzo. Non devi sforzarti e quando ti accorgi di distrazioni, registri il fatto e basta
e torni al respiro. Cerca di calmare la proliferazione mentale – cioè tutti i pensieri che compaiono nella meditazione che ti distraggono – e di avere periodi più lunghi possibile dove non c’è pensiero ma solo l’esperienza presente: tu che poni attenzione al respiro e basta.
Col tempo già questo ti dirà molto sulla tua mente e quando sorgerà da sé, senza averla chiamata, una sensazione che tu riconoscerai intuitivamente come degna di attenzione, allora con gentilezza, quasi come nulla fosse
perché nulla è, passa a osservare questa sensazione.
come si osserva? Aprendoti all’esperienza e basta, non devi ragionarci su, non stai facendo psicanalisi:
appare questa sensazione, ti apri all’esperienza di questa sensazione, la accetti e non la respingi, non la leghi con i tuoi pensieri – stai con essa e basta senza pregiudizi e preconcetti. Sarà lei a “parlarti”. Non devi essere tu a “ricercare”,
nella meditazione buddhista si passa dal pensiero all’esperienza. Tu devi fare esperienza della sensazione, non devi controllarla. La sensazione fa quello che vuole e se la riconosci le dai un nome
rabbia, piacere, gioia, rancore, indolenza.  Ma niente di più  e quando sei stanco, torni al respiro. E ritorni sulla sensazione quando ti senti di nuovo pronto. Quando sei molto stanco, finisci la meditazione.
Si medita per passare all’altra modalità “percettiva” della mente: l’esperienza
e abbandoni il pensiero concettuale.
Sei tu e il respiro: e osservi senza giudicare o preconcetti: completamente aperto.
Tutto qui.

Ringrazio Mattia Tecce, col quale mi sono confrontato su questo argomento per trovare una possibile risposta al nostro amico comune.

Annunci

3 pensieri su “L’atteggiamento durante la meditazione: alcuni problemi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...